29/06/2020

Saluto con rispetto ed onore alla nostra patria

Inno popolare "Suona la tromba"

Presentiamo una vera rarità: non si tratta di una prima esecuzione, in quanto pezzo già eseguito ed anche inciso, ma comunque di un brano di Giuseppe Verdi quasi sconosciuto. Allo stesso tempo la versione che presentiamo è nuova in quanto orchestrata ex-novo per l'occasione del concerto realizzato nello scorso mese di novembre.

Ci sembra opportuno riproporlo in questa circostanza rammentando che gli accadimenti storici nell'anno in cui il brano fu scritto mostrano un ideale parallelismo con la situazione che stiamo vivendo in questi giorni perché oggi come allora ci troviamo a fronteggiare un nemico purtroppo invisibile.

La Federazione attraverso i cori affiliati desidera fare un'azione di sostegno nei confronti della propria nazione soprattutto con estremo rispetto e riconoscenza per coloro che sono in prima linea.

Inno popolare "Suona la tromba" - testo di Goffredo Mameli, musica di Giuseppe Verdi

Orchestrazione e direzione
Marco Mantovani

Orchestra
Antiqua Estensis, Ferrara

Cori
Catinaccio, Bolzano
Monti Pallidi, Laives (BZ)

Testo
Suona la tromba, ondeggiano
Le insegne gialle e nere;
Fuoco! per Dio, sui barbari,
Sulle vendute schiere...
Già ferve la battaglia,
Al Dio dei forti Osanna,
Le bajonette in canna,
È l'ora del pugnar.
Nè deporrem la spada
Finchè sia schiavo un angolo
Dell'Itala contrada,
Finchè non sia l'Italia
Una dall'Alpi al mar.

Suona la tromba, ondeggiano
Le insegne gialle e nere;
Fuoco! per Dio, sui barbari,
Sulle vendute schiere...
Già ferve la battaglia,
Al Dio dei forti Osanna,
Le bajonette in canna,
È l'ora del pugnar.
Nè deporrem la spada
Finché sia schiavo un angolo
Dell'Itala contrada,
Finchè non sia l'Italia
Una dall'Alpi al mar.

Sinfonico_full_hd_no_name.jpg
Foto d'archivio della Federazione Cori dell'Alto Adige
Mauro Mancassola
Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.